Posted on

Il Bitcoin ha raggiunto il suo livello più alto dal gennaio 2018, sfiorando i 16.000 dollari durante un rally selvaggio post-elettorale. L’impennata ha spinto altre valute crittografiche più in alto, rendendole più attraenti del tradizionale bene rifugio sicuro, l’oro.

La più grande valuta digitale del mondo per capitalizzazione

La più grande valuta digitale del mondo per capitalizzazione di mercato ha guadagnato circa il 10% nelle ultime 24 ore. Dopo essere salita a 15.934 dollari nel trading notturno, il bitcoin era ancora al suo massimo di quasi due anni, 15.755 dollari il venerdì mattina.

La forte performance di Bitcoin ha dato impulso ad altre crittocorse, con la seconda valuta digitale più popolare, l’etereo, che è saltata di quasi l’otto per cento e l’XRP di Ripple è salito di oltre il cinque per cento.

L’ultimo rally dei mostri ha rassodato la posizione delle valute crittografiche nei confronti di valute come il dollaro USA e i metalli preziosi. Il Bloomberg Galaxy Crypto Index – lo scartamento che traccia alcune delle più grandi valute crittografiche, tra cui il bitcoin – è salito finora del 120% circa quest’anno, mentre l’oro ha guadagnato circa il 30%.

Mentre il bitcoin non ha raggiunto il suo massimo storico di quasi 20.000 dollari

Mentre il bitcoin non ha raggiunto il suo massimo storico di quasi 20.000 dollari, alcuni analisti dicono che potrebbe essere diretto in quella direzione, poiché è riuscito a superare il suo livello di resistenza.

„Questa corsa di bitcoin è iniziata. Questo ricorda molto il 2017, quando siamo andati in parabolica“, ha detto Christy Ai, co-conduttore di Boom Bust di RT, nell’ultimo episodio dello show. „Se lo si guarda dal punto di vista dell’anno, è più che raddoppiato ed è senza dubbio la migliore performance del 2020“.

Il rally si svolge anche sullo sfondo di misure di stimolo da parte dei governi globali, che stanno cercando di mitigare le conseguenze dell’epidemia di Covid-19. Mentre le banche centrali hanno annunciato l’intenzione di pompare ancora più denaro nelle economie, gli investitori „l’hanno preso come un segno per ammassare l’unico asset reale che ha un’offerta finita, che è bitcoin“, ha osservato Ai.